Docente e blogger bilingue con il pallino per l'analisi degli adattamenti italiani e per la preservazione storica di film.

No Comments

  • Alessandro Stamera

    2 Giugno 2016 at 15:21

    Ciao, sono nuovo per questo sito, ma mi sono subito interessato ai tuoi articoli e sto spulciando tutto il blog. Volevo dirti, che le critiche che hai fatto possono essere condivisibili, ma che non capisco molto cosa tu ne pensi del film. Inoltre, ti volevo anche chiedere se per caso ci sono articoli in cui critichi gli errori di traduzione della saga cinematografica di Harry Potter, di cui sono grande appassionato.

    Rispondi
    • Evit

      2 Giugno 2016 at 15:35

      Ciao e benvenuto, in generale mi piace la saga di Harry Potter, ho tutti i libri in inglese e al cinema li ho visti in entrambe le lingue ma non ho mai veramente scritto niente a riguardo. Ora poi che esiste una nuova traduzione dei libri (mi pare di capire che sia un orrendo mix tra i vecchi nomi e quelli del film). L’unico film della saga che ho sopportato male è stato il capitolo finale, diviso in due. In particolare la seconda parte dove i produttori hanno palesemente preso le redini della storia per fare un finale hollywoodiano pieno di cliché e scene stupide (Voldemort che prende a calci Harry Potter dopo averlo immobilizzato… Brrr che brutto film), gli unici film della serie che non rivedo mai sono proprio gli ultimi. Un giorno magari ce lo rivedremo col mio amico Petar con il quale faccio un programma su youtube chiamato “i videocommentatori” dove rivisitiamo film non intenzionalmente divertenti
      Riguardo l’adattamento del film, forse ci vorrebbe davvero un articolo dedicato. Magari un giorno, non so dirti quando però. Se hai domande chiedi pure 😉
      Ciao!

      Rispondi

Rispondi