Chicche quotidiane (7) – Dreams road… ovvero l'inglese dei vostri sogni


Per la chicca quotidiana oggi mi voglio impuntare sulla scelta del titolo di quell’affascinante programma RAI chiamato “DREAMS ROAD“.
Leggo il titolo e subito sento puzza di traduzione italiota. Presumo che al momento di scegliere il titolo qualcuno seduto ad una scrivania abbia detto “la strada dei sogni… dreams road!” e qualcun altro abbia risposto “suona bene!”.
La strada dei sogni (se questa era effettivamente l’intenzione del titolo) si traduce come “road of dreams” e non “dreams road”. Possibile che non chiedano a qualcuno che l’inglese lo parla per davvero prima di sparare un titolo simile sulla folla? Come diceva il mio Prof. di fisiologia: siccome tutti mangiano allora tutti si sentono in diritto di parlare di alimentazione. Allo stesso modo siccome tutti masticano almeno qualche parola d’inglese, allora chiunque si sente in diritto di mettersi a tradurre… e poi vengono fuori le dreams road. Anzi l’inglese dei sogni. Vabbè come al solito divago su personalissime diatribe.
Trovo poi deprecabile questo uso dell’inglese a mo’ di prezzemolo (nello stile della filosofia spicciola secondo la quale parole e concetti sembrano meno banali se detti in inglese)… quando poi l’uso dell’inglese diventa un misuso allora la cosa è anche più grave.
… a meno che l’idea originale non era quella di una via chiamata “Sogni”. Via Sogni. In quel caso Dreams Rd. sarebbe correttissimo.
Se cercate su google “dreams road” (tra virgolette per specificare quella sequenza di parole) non troverete altro che riferimenti a questo programma RAI, a riconferma che in inglese nessuno dice “dreams road” intendendo “strada dei sogni”.

Docente e blogger bilingue con il pallino per l'analisi degli adattamenti italiani e per la preservazione storica di film.

No Comments

  • carlo

    8 Giugno 2013 at 09:59

    che a me risulti si puo’dire tranquillamente dreams road invece di road of dreams come dici, come parte del genitivo sassone. se voglio dire strada del sogno posso dire dream’s road che con il plurale, sogni mi diventa “dreams road” non potendo scrivere dreams’s road che è scorretto.

    Rispondi
    • Evit

      8 Giugno 2013 at 10:07

      Il tuo ragionamento è contorto e ingegnosamente sbagliato, praticamente dici che:
      SINGOLARE: dream’s road
      PLURALE: dreams road
      Il genitivo sassone al plurale si fa in questo modo:
      Deams’
      oppure
      Dreams’s
      Entrambi corretti (si anche il secondo è corretto)
      In ogni caso ci vuole sempre l’apostrofo. Da dove te lo tiri fuori “dreams” come genitivo di “dream” senza apostrofo?
      Nel programma Rai non ci sono apostrofi.
      Se poi volevano dire “strade da sogno” quello si fa dicendo “dream roads”, che penso sia quello che intendevano dire dal principio.

      Rispondi
  • Carlo

    1 Luglio 2013 at 02:15

    Mi son ricordato della cosa mentre chattavo con un caro amico americano, laureato e vive negli stati uniti da sempre, ecco che mi ha risposto in chat, ti riporto le sue parole come le ha scritte: “road of dreams sounds better but dreams road is not wrong”. Quindi in pratica mi ha confermato che suona meglio come hai suggerito è vero, ma resta il fatto che Dreams Road non è sbagliato! Comunque mettendo da parte sta cosina che non mi trova d’accordo al 100% complimenti x il sito che è molto carino.

    Rispondi
    • Evit

      1 Luglio 2013 at 02:59

      Non tutti i madrelingua inglesi conoscono la loro grammatica, non mi sorprende che abbia detto che “suona meglio”, ci credo che l’abbia detto!
      Può dreams road significare qualcosa in inglese? Certo! Ma significa quello che la Rai intendeva dire? Ne dubito! E dreams road significa la stessa identica cosa di road of dreams oppure di dream roads, no.
      Prova a cercare su google “dreams road” con le virgolette, troverai 37.000 risultati (pochini per google), la maggior parte dei quali riguardanti il programma Rai, o cose tipo “dreams: road…” e simili. Il fatto che i primi risultati riguardino solo il programma Rai anche su google UK/US è una riprova che nel mondo anglosassone non si dice. Se cerchi “Road of dreams” troverai 684.000 risultati indicanti il concetto che la Rai voleva forse intendere. Il guaio sta proprio lì, chissà cosa volevano dire!? È certo che nessun madrelingua verrebbe mai fuori con “dreams road” intendendo strade dei sogni, né tantomeno strade da sogno che ribadisco è “dream roads”.
      Divertente infine come google translate traduca questa “semplice” frase in “sogni strada”.
      Per assurdo se dovessi tradurre “lui sogna una strada da sogno” allora dovremmo dire “he dreams a dreams road”?
      Nota finale:
      Lo so che la maggior parte di quelli che mi leggono non sa da dove vengo, cosa faccio nella vita, etc… e certamente non ci si fida del primo sconosciuto che si incontra, vi capisco, ma se ho un blog simile vi pare che non conosca l’inglese? Che quando sento “dreams road” il naso mi si storca senza motivo? Mi sembra quella storia di mascella e mandibola… Ah!

      Rispondi
  • emerson gattafoni

    10 Marzo 2014 at 16:20

    Ho letto e trovo giuste tutte le vostre analisi, ma il titolo “Dreams Road” e un titolo di trasmisione originale Grazie Emerson Gattafoni autore regista

    Rispondi
    • Evit

      10 Marzo 2014 at 16:43

      La ringrazio per il diretto interessamento e sono felice che trovi giusta la mia analisi. Complimenti per la trasmissione originale che apprezzo molto così come apprezzo molti altri programmi RAI; rimane il disappunto per un titolo onestamente insensato dal punto di vista grammaticale e molto difficile da giustificare. Perdoni la mia schiettezza ma non sapevo che durante il processo creativo l’originalità potesse ottenebrare la grammatica.

      Rispondi

Rispondi