Chicche quotidiane (13) – Defrancesizzàti !

Ieri sera sul palinsesto di RAI4 c’era “Black Box“, film francese con Marion Cotillard e che ha per titolo originale “La boîte noire“. So che ci sono resistenze nel proporre titoli in francese in questo periodo storico ma addirittura cambiare il titolo originale dal francese all’inglese per il pubblico italiano è a dir poco ridicolo. Quasi come se l’italiano facesse ormai schifo.
Dal sito RAI riporto la descrizione della maratona di film della quale “Black Box” fa parte: A gennaio, il ciclo All’ultimo respiro – Le due anime del nuovo cinema di genere francese ritorna in prima serata ogni lunedì, con una nuova serie di film.
Nel ciclo di RAI 4 abbiamo:

  • Point Blank di Luc Besson (titolo originale: À bout portant).
  • Coursier che diventa Paris Express (e vabbé, questo è ancora ancora accettabile).
  • La Boîte noire proposto come Black Box.
  • Ne le dis à personne diventato Non dirlo a nessuno (l’unico titolo ad avere una traduzione italiana!).
    Lunedì 23 gennaio.
  • Le convoyeur che diviene, ovviamente, Cash Truck.
    Lunedì 30 gennaio.

Un opera di defrancesizzazione molto discutibile a mio parere. Per altro di film che si chiamano “point blank” ne esistono almeno altri due

Docente e blogger bilingue con il pallino per l'analisi degli adattamenti italiani e per la preservazione storica di film.

No Comments

  • Fibrottolo

    17 Gennaio 2012 at 14:47

    Verrebbe quasi da sospettare che i traduttori di turno, non conoscendo il francese, abbiano tradotto i film dall’inglese, mantenendo i titoli inglesi o “internazionali”.
    Mi chiedo cosa sarebbe successo se l’avessero tradotti dal greco, forse avremmo Yposyneidito e 3 ores dioria.
    Tra l’altro per pura curiosità il traduttore di Google suggerisce come traduzione per À bout portant e La boîte noire rispettivamente The Killers e The Black Box… Dove The Killers è un film USA del 1964 in francia intitolato À bout portant.

    Rispondi
  • Evit

    17 Gennaio 2012 at 14:55

    Ottima ricerca, questi casi di omonimia sono micidiali haha. Anch’io ho il sospetto che abbiano semplicemente riciclato i cosiddetti “titoli internazionali” (come del resto fa spesso anche la Germania) forse per risparmiare sulla ristampa della copertina DVD (visto che molti di questi film probabilmente non hanno avuto in Italia alcuna uscita cinematografica)

    Rispondi

Rispondi