Doppiaggi Italioti presenta l’originale Guerre stellari (che non esiste più)

Vi lascio con un articolo scritto dal mio collaboratore e amico Leo, curatore della preservazione italiana di Guerre stellari che vi racconterà della sparizione della versione cinematografica di Guerre stellari, di come un fan ceco l’abbia ricreata in digitale, quella che si chiama “despecialized edition”, e di come ne sia stata fatta una versione italiana (per il momento non disponibile). Aggiornamenti 2020 del progetto sono in fondo all’articolo.

Evit

Guerre stellari: Lo stato delle cose – tante versioni e nessuna decente

Difficile aver vissuto senza aver mai sentito parlare almeno una volta, anche di sfuggita, di “Guerre stellari”. L’impero multimediale e multimilionario che oggi conosciamo è nato grazie ad un film che oggi non esiste più. Un’affermazione stramba, esagerata si potrebbe dire. Eppure non più di tanto, considerando quello che il film originale del 1977, campione d’incassi e vincitore di sei Premi Oscar, e suoi seguiti L’Impero colpisce ancora e Il ritorno dello Jedi, hanno subito nel corso degli anni. Più grave di qualunque cosa è la mancanza di una versione home video degna di tale nome.
“Ma come”, direte voi, “e il magnifico set Blu-Ray uscito neanche un paio d’anni fa?”. Bah! Bubbole! vi risponde Ebenezer Scrooge

Ebenezer Scrooge paperone Disney
Ma andiamo per ordine.

Una cronologia delle edizioni home video

1977. Esce il film originale, “Guerre stellari”.
1980. Il seguito irrompe sugli schermi, ed è intitolato “V Episodio – L’Impero colpisce ancora”.
1981. I due film ritornano nelle sale cinematografiche insieme, e questa volta il primo vede l’aggiunta di “IV Episodio – Una Nuova Speranza” al proprio titolo.
1983. È la volta del terzo e ultimo film della trilogia, intitolato “Il ritorno dello Jedi”.

Indubbiamente i tre film cambiano per sempre la cultura e la faccia del cinema, aprendo un vortice di mercanzia tra giocattoli, libri e videogame che frutta tante cucuzze alla Lucasfilm e alla 20th Century Fox. La trilogia di Guerre stellari comincia da subito ad arrivare ai fan, prima come scene selezionate su pellicola Super8, poi dal 1982 appaiono anche le prime versioni home video su supporti VHS e Laserdisc. Inizialmente si tratta solo di trasferimenti Pan&Scan e a partire dal 1989 escono le versioni in Letterbox. La trilogia esce più e più volte in VHS, 1986, 1991, 1992, un film alla volta, a due a due, in cofanetti di tre…

Star Wars home video releases
In particolare il 1995 vede la volta del famoso cofanetto VHS “Rimasterizzato THX”, giunto anche in Italia, che vanta di portare i film nella qualità migliore mai vista.

1997, i tre film tornano di nuovo al cinema! Ma non sono gli stessi. Qualcosa è cambiato! Sono le “Edizioni Speciali”, la prima di tante ma all’epoca non lo sapevamo. Per queste edizioni speciali la Lucasfilm tornò ai negativi originali, li ripulì, e aggiunse scene ed effetti speciali nuovi, realizzati con la computer-grafica.

Una scena in CGI dalle edizioni speciali di Guerre stellari del 1997

scena in stile “comiche” aggiunta nel 1997

 

Una scena in CGI dalle edizioni speciali di Guerre stellari del 1997, il ronto che copre i protagonisti

il culo del “Ronto” che passa in primo piano coprendo la scena

 

Una scena in CGI dall'edizione speciale di Il ritorno dello Jedi del 1997

La canzone pop aggiunta nel 1997 fornisce un curioso stacco di stile nel palazzo di torture di Jabba.

L’edizione speciale arrivò in videocassetta quello stesso anno. “Ah, una versione alternativa dei film, interessante”, pensarono i fan che della prima versione cinematografica avevano comunque le vecchie videocassette. Per quanto ne sapevamo questa edizione “speciale” era solo un’edizione parallela a quella nota a tutti.

Siamo alla fine degli anni ’90 e il formato DVD viene introdotto sul mercato. La Lucasfilm aspetta fino al 2004 per rilasciare un cofanetto della trilogia e, sorpresa sorpresa, è un’altra edizione speciale, alla sua seconda incarnazione, con nuovi cambiamenti e “migliorie”. Questo generò proteste da parte dei fan, con George Lucas che insisteva che ormai le versioni definitive erano le edizioni speciali (che all’arrivo del DVD smise di chiamare “edizione speciale”) e di lasciar perdere quei “film andati al cinema completati solo a metà”. Due anni dopo, però, sembrò cedere. Nel 2006, lo stesso anno in cui emergevano HD-DVD e Blu-Ray, la Lucasfilm rilascia un’edizione limitata in DVD dei tre film storici, che includono sia l’ultima versione del 2004 sia i film originali come “disco bonus”.

La qualità di queste “versioni originali”? L’immagine sottostante rappresenta quello che probabilmente la Lucasfilm ha voluto dire ai propri fan:
dito medio disegnato
Da dove cominciare? I tre film sono presentati in formato Letterbox, chi ha qualche nozione di rapporti d’aspetto e di come vengono presentati i film in home video ha già capito di cosa parlo. Ma ecco un esempio visivo. Questa è l’immagine intera:

fotogramma di Guerre stellari in formato panoramico

Guerre stellari nel suo formato panoramico 2,35 : 1

Il rapporto d’aspetto è 2,35 : 1, è un formato Widescreen, altrimenti detto “Schermo panoramico”. Fino all’introduzione degli schermi 16:9, lo standard per i nostri televisori era 4:3. Ciò voleva dire che un’immagine panoramica doveva essere presentata in Pan&Scan, ovvero “zoomando” e “carrellando” quando necessario su porzioni dell’immagine…

fotogramma di Guerre stellari in Pan&Scan

Guerre stellari in Pan&Scan 4:3

…oppure con il Letterbox, che consisteva semplicemente nel presentare l’immagine intera, adattandone la larghezza allo schermo, e quindi lasciando degli spazi vuoti sopra e sotto. Le famose “barre nere” che a sentire i non addetti ai lavori “tagliavano l’immagine”.

Fotogramma dal film Guerre stellari in formato letterbox 4:3

Guerre stellari in Letterbox 4:3

Per far sì che il film apparisse correttamente sui nostri schermi a tubo catodico 4:3, con i formati video come la VHS e il Laserdisc questo voleva dire che le “barre nere” dovevano far parte del segnale video, e quindi andavano ad utilizzare una buona parte delle già risicate e quindi preziose linee di risoluzione. Con l’arrivo del DVD, non è stato più necessario, perché esso ha introdotto nella tecnologia home video la possibilità di codificare il video sul disco in modo anamorfico, in maniera analoga a quanto succede su pellicola:

Fotogramma di Guerre stellari in formato anamorfico

Formato anamorfico

Nei DVD anamorfici l’immagine è conservata sul disco “schiacciata” orizzontalmente, durante la riproduzione del film il lettore DVD la “riallarga” per ridarle le giuste proporzioni. Questo non è avvenuto con i DVD del 2006 di Guerre stellari, in un’epoca in cui l’anamorfico era ormai diventato standard. Ecco come appare invece l’immagine di questi DVD del 2006 su uno schermo moderno, con le barre nere incorporate nel segnale video:

Fotogramma di Guerre stellari in formato Letterbox su schermo panoramico 16:9

Formato Letterbox su uno schermo moderno 16:9 (dal DVD edizione limitata del 2006)

Ed ecco che la Galassia è diventata ancora più lontana lontana.

Perché? Perché questi DVD utilizzano dei telecinema realizzati nel 1993 per le edizioni Laserdisc. E l’età di questi transfer purtroppo si vede. Erano gli anni in cui nascevano le tecnologie di riduzione elettronica del rumore video, ed essendo ancora un po’ aggressive e rozze, i risultati lasciavano decisamente a desiderare



Non esistono più release ufficiali della trilogia di Guerre stellari nella sua versione originale, rileggete attentamente questa frase: non esistono più release ufficiali della trilogia di Guerre stellari nella sua versione originale! L’edizione in Blu-Ray del 2011 è la terza (ed ultima?) edizione speciale, ma non porta più questo epiteto poiché queste sono diventate ormai le versioni ufficiali dei film. I cambiamenti adesso, dal non necessario, sfociano anche nel demenziale.

C1P8 nell'edizione Blu-Ray di Guerre stellari

C1P8 appare incastrato tra le rocce in una scena, e libero in un’altra

Perché è importante preservare l’originale Guerre stellari

Il cinema oggi è diventato business, ma per sua natura è arte, e l’arte va preservata, quando ritenuta culturalmente, storicamente o esteticamente importante. Queste parole sono in virgolette perché sono le stesse usate dalla Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti nel 1989 quando introdusse Star Wars nel proprio archivio. Un’introduzione rimasta solo sulla carta però, perché Lucas non inviò una copia del film alla Biblioteca del Congresso fino a molti anni più tardi, quando donò una versione riveduta e corretta che la biblioteca del Congresso ovviamente rifiutò perché non rappresentativa del film che avevano deciso di preservare.

Agli Oscar del 1978 il film ricevette 11 nomine, vincendone 6. Due di questi premi Oscar, il premio per il miglior montaggio e il premio per i migliori effetti visivi, sono completamente nullificati dall’esistenza delle sole edizioni speciali in home video. Che siano inferiori o no poco importa, la loro esistenza sarebbe tollerabile, se fossero accompagnate dalle versioni cinematografiche originali. Dove sono i film che vinsero quei premi Oscar? Pensate alle ore che i talentuosi ragazzi dell’allora nascente Industrial Light & Magic passarono sopra dipinti, miniature e modellini. Dov’è il risultato di quella mole incredibile di lavoro, dove sono quegli effetti speciali che sorpresero gli spettatori e rivoluzionarono l’industria?
In mano ai fan.

La versione “despecializzata” di Harmy

Harmyfilm logoQuando qualcosa non esiste ufficialmente, se c’è interesse, troverà il modo di venire alla luce. Serve solo una comunità di appassionati, e la comunità di puristi di Guerre stellari è una di quelle con la passione ed il know-how necessario per far sì che qualcosa di magico avvenga. Nel corso degli anni, anche prima dell’uscita dei DVD del 2006, la comunità di Originaltrilogy.com si è impegnata a produrre preservazioni di qualunque versione riuscissero a reperire, ottenendo risultati prima dai Laserdisc e poi dai DVD. Ma niente che potesse tentare di rivaleggiare la qualità video delle edizioni speciali che, sebbene fallaci, avevano dalla loro parte il fatto di essere state comunque ricavate da delle scansioni in alta definizione (2K) dei negativi originali.

Entra in scena “Harmy”, nickname di Petr Harmácek, un fan dalla Repubblica Ceca che, armato di tanta pazienza, occhio fino e bravura, è riuscito a “de-specializzare”, prima parzialmente e poi completamente, i tre film della trilogia. Per dare un’idea del processo utilizzato pensiamo a un famoso dipinto, prendiamo in esempio l’Urlo di Munch:

Urlo di Munch
Immaginiamo per pura ipotesi che l’artista impazzisca, 20 anni dopo si convince che il suo dipinto avrebbe un aspetto migliore con un simpatico copricapo alla tirolese e torna a spennellarlo:

Urlo di Munch con TIE Fighter e cappello tirolese
Chi volesse ripristinare il dipinto alla sua gloria originale avrebbe bisogno di un riferimento, magari una foto del dipinto originale, per re-inserire la parte che è stata compromessa.

Foto del dipinto di Much, l'Urlo
Adesso immaginate lo stesso principio, più o meno, ma applicato a lungometraggi interi, in alta definizione, fotogramma per fotogramma.

edizione DVD

edizione “despecializzata”

Il nostro amico ceco ha utilizzato come base le versioni Blu-Ray e per eliminare le aggiunte delle edizioni speciali si è servito di “toppe digitali” create a partire dai DVD del 2006, dalle versioni Laserdisc e quant’altro. Con il passare del tempo poi sono emerse nuove fonti, in definizione sempre più alta, da cui trarre materiale per le “toppe”. Grazie a queste il progetto di despecializzazione è stato costantemente aggiornato così portando la versione despecializzata di Harmy sempre più alla vera alta definizione.

Altrettanta attenzione è stata data all’audio, pochi sanno che i film (perlomeno le versioni in lingua inglese) ebbero diversi missaggi audio, ciascuno di questi con qualche differenza rispetto agli altri, e ciascuno di questi missaggi alternativi è stato preservato dai capaci membri del forum Originaltrilogy.com.

Ma un momento: i tre film furono distribuiti in Italia con una precisa localizzazione visiva, oltre che di doppiaggio. Il logo iniziale diceva proprio “GUERRE STELLARI”, il testo scorrevole era in italiano, avevamo i sottotitoli per le lingue aliene, la Industrial Light & Magic aveva fatto le cose per bene all’epoca!

La versione italiana della Star Wars: The Despecialized Edition

Ebbene, chi vi scrive si è occupato di curare, insieme ad altri bravi amici e collaboratori, la versione italiana del primo film. Al momento in cui scrivo questo “post” non sono ancora uscite le versioni despecializzate degli altri due film, che speriamo giungano quanto prima. Ovviamente abbiamo in progetto di realizzare la versione italiana anche di quelle.

Ci siamo procurati riferimenti visivi per i loghi iniziali da pellicola 35mm originale, il testo scorrevole, i sottotitoli alieni e perfino i titoli di coda! Abbiamo cercato di ricostruire il più fedelmente possibile quella che era l’edizione italiana di Guerre stellari, come apparve per la prima volta nel lontano settembre 1977. Per pignoleria e autenticità storica sono stati conservati perfino gli errori di battitura nei titoli di coda.

In questo bisogna ringraziare chi ci ha procurato una copia in VHS del 1991 (di cui intanto abbiamo accumulato altre copie) e i bravi ragazzi dell’associazione EmpiRa che hanno proiettato la pellicola originale lo scorso 4 Maggio, senza di loro non avremmo visto alcuni riferimenti mai arrivati neanche in VHS.

Tenete d’occhio questo spazio, a breve vi porteremo in una galassia lontana lontana


Aggiunte di Evit

AGGIORNAMENTO 15/12/20: Status del progetto despecializzata italiana

Ad oggi “Harmy” ancora non ha completato la sua versione “definitiva” delle despecializzate, perché nel frattempo ha trovato lavoro come artista agli effetti speciali per produzioni hollywoodiane di un certo calibro. Ma che fosse particolarmente bravo ce n’eravamo accorti tutti sul forum dove tutto è nato.

La ricostruzione della versione italiana di Guerre stellari (da noi portata avanti dopo l’OK di Harmy) si basava su una versione della despecializzata che ormai è diventata a dir poco obsoleta, così abbiamo deciso di mandarla definitivamente in pensione dal 2015 e siamo tutti in attesa che Harmy completi una versione definitiva per poterci rimettere le mani una volta e per sempre.

Quelli erano gli stessi anni in cui Episodio VII, da semplice annuncio Disney, stava diventando una realtà, con foto dal set etc… improvvisamente questa nostra despecializzata con la versione cinematografica italiana, da progetto di nicchia per pochissimi appassionati nostalgici quale era, era diventata d’interesse di massa e anche il pirata qualunque e l’accumulatore digitale compulsivo ce ne venivano a chiedere una copia. E ci siamo cagati un po’ sotto, onestamente. Questo è un altro motivo per cui la versione italiana non è più disponibile. Quando Harmy sfornerà la sua tanto attesa versione definitiva della trilogia ci occuperemo di ricreare nuovamente la versione italiana del primo film (titoli, sottotitoli etc…) e ci preoccuperemo anche de’ L’impero colpisce ancora e del Ritorno dello Jedi, su cui fino ad ora non abbiamo mai lavorato. Ma non ci occuperemo della sua pubblicazione/distribuzione, così come Harmy non si occupa della sua.

Per tenere d’occhio lo status sul progetto Harmy potete seguire Petr “Harmy” Harmácek sul suo canale YouTube dove ogni tanto ci aggiorna sulle novità. Piccola curiosità: la musica del logo “Harmyfilm” è del nostro Leo.

Domande frequenti

È il primo articolo in cui mi tocca inserire delle FAQ visto che nell’area commenti troviamo con una certa frequenza le stesse domande.

  • Dove posso trovare le versioni italiane della trilogia di Guerre stellari senza le modifiche di George Lucas?
    Al momento, ufficialmente, si possono trovare nelle edizioni VHS (pre-1997) e nel “disco bonus” del DVD del 2006 in edizione limitata.
  • Posso avere una copia della VHS anni ’90 o una copia del DVD del 2006?
    Sicuramente sì, ma non da noi. Non è intenzione di questo blog condividere materiale protetto da copyright, né dare spazio a trattative tra privati nell’area commenti di questo articolo. Purtroppo dovremo cancellare dai commenti qualsiasi richiesta riguardante materiale di questo tipo, soprattutto per proteggere incauti avventori da individui che se ne approfittano e chiedono somme di denaro in cambio di suddetto materiale. Non vorremmo che quest’area commenti diventi un luogo di affari poco leciti. Siamo certi che ci siano siti o gruppi social più adatti allo scopo.
  • Dove posso trovare la versione italiana della Despecialized di Harmy?
    Esiste una versione della despecializzata di Harmy che contiene molte tracce audio, inclusa quella italiana, che proviene da DVD “bonus” del 2006. Per trovarla basta una ricerca su Google.
    Per quanto riguarda la versione italiana da noi realizzata nel 2013, questa si basa su una versione molto vecchia della Despecialized di Harmy, non è più rappresentativa e non è più disponibile. Una versione migliore arriverà quando Harmy pubblicherà la sua versione “definitiva”.

Consulente e supporto tecnico per Doppiaggi italioti. Profondo conoscitore del mondo dello spettacolo e della cultura popolare americana e britannica. Una volta l'anno scrive un articolo speciale per il blog oltre a contribuire ai nostri restauri audio e video

298 Commenti

    • Evit

      22 Giugno 2013 alle 12:38

      Non mi sorprende affatto Nikolaus, anche io ho finito per comprare tutte le versioni pur pentendomi di alcune di esse. I motivi sono i più variegati:
      1997 Special Edition VHS: l’abbiamo comprata perché era speciale!
      2004 DVD: l’abbiamo comprato perché era in DVD per la prima volta!
      2006 DVD: la delusione di non trovare le versioni originali nel DVD del 2004 ha reso necessario l’acquisto di questa edizione limitata con disco bonus contenente il film originale (14,90 a film), anche se in formato non anamorfico.
      Bluray… L’alta definizione è stato il propellente per questo acquisto, pur sapendo che ormai Lucas ci prende per il culo con le sue aggiunte.

      Rispondi
  • andreasperelli2k

    17 Giugno 2013 alle 22:44

    Complimenti per l’iniziativa veramente lodevole! Spero che Disney-Lucasart non vi crei problemi perché secondo me non basta avere la versione originale del film per poterlo scaricare legalmente, serve anche quella in Bluray. Ma speriamo che Disney non sia così stupida!

    Rispondi
    • Leo

      17 Giugno 2013 alle 23:03

      Finora le preservazioni in inglese non hanno subìto attacchi, anzi sono anche state “pubblicizzate” online, grazie al passaparola di celebrità come Simon Pegg che ne ha parlato su Twitter.

      Rispondi
    • Evit

      22 Giugno 2013 alle 12:43

      Grazie “Luke”, sapevo che ti avrebbe interessato. Ho visto il trailer per l’impero colpisce ancora di Adywan, è già pronto in italiano? Sono curioso di sapere quali novità hai apportato per la versione corretta in italiano, quella del primo film era un lavorone enorme!

      Rispondi
  • Fabrizio

    26 Giugno 2013 alle 12:59

    Possiedo il cofanetto VHS 1997, cofanetto DVD 2004 e DVD del capostipite 2006. Non ho il bluray (ho già mal tollerato i rimaneggiamenti precedenti… TUTTI) e non ho capito se soddisfo i requisiti e cosa fare per usufruire di questa fantastica opportunità. A prescindere, complimenti per l’iniziativa!

    Rispondi
    • Leo

      26 Giugno 2013 alle 15:12

      Fabrizio; riguardo a cosa fare, lasciando un commento ci hai dato la possibilità di contattarti via mail, e a tempo debito daremo a tutti istruzioni su come accedere al contenuto, se i requisiti sono sufficienti.
      Giusto il tempo di sistemare un piccolo problema tecnico e potremo rispondere a tutti quelli che si sono dimostrati interessati!

      Rispondi
    • Leo

      10 Luglio 2013 alle 13:12

      Non ti preoccupare, tra l’altro stavo lavorando personalmente al doppiaggio del video. E’ comunque un video pensato per la comunità, ed essendo io un adepto mi sento in grado di poterlo tradurre per chi ha qualche difficoltà con l’inglese.

      Rispondi
  • Antonio L.

    13 Luglio 2013 alle 13:45

    Ho appena messo il disco nel lettore e… sono impazzito dalla gioia. Ho passato gli ultimi giorni a pensarci, a ripercorrere con la mente la delusione che provai nel 2004 quando spesi ben 50 euro (avevo solo 15 anni e per me erano tanti soldi) per ritrovarmi con le edizioni alterate dei film. Ora è proprio lui, è Guerre Stellari, il vero Guerre Stellari!!! Grazie Harmy, grazie Leo, grazie Evit. Grazie a tutti coloro che hanno reso di nuovo possibile questa esperianza unica: Guerre Stellari. Che la forza sia sempre con voi. Scusate sono troppo contento mi dovevo sfogare 🙂
    P.s: spero di rivedere presto il fantasma del vero Anakin ;), quello che c’è dal 2004 è un impostore!

    Rispondi
    • Evit

      13 Luglio 2013 alle 15:31

      Io me lo sono visto ieri insieme ad amici. Nonostante avessi già rivisto il film su pellicola a Ravenna è stata anche per me una favolosa esperienza. La qualità video è impressionante, i dettagli stupendi e dobbiamo davvero un enorme grazie a Leo che per settimane ha tenuto il tuo PC impegnato in conversioni video e ha curato tutti i dettagli del caso, in molti casi si tratta di cose di cui probabilmente nessuno si accorgerà ma la passione è tutto!
      Ringrazio ovviamente Harmy per il lavorone di restauro/recupero/ricostruzione, ma senza Leo non avremmo avuto la versione italiana! Quindi ode a Leo e speriamo che Harmy si sbrighi con i due seguiti che anche io ho voglia di rivederli al più presto, finalmente in HD e nella loro versione originale!
      Stiamo già pensando ad un disco bonus, parte del materiale lo pubblicherò già qui in anteprima: Si tratterà di curiosità con foto. Sono andato a pescare cose poco note e non le solite informazioni trite e ritrite 😉

      Rispondi
  • Norman

    19 Agosto 2013 alle 15:37

    Ciao a tutti ragazzi, vorrei sapere se posso scaricare anch’io questo torrent dell’edizione italiana despecializzata e come ottenere l’accesso al .torrent.
    Personalmente di Guerre Stellari possiedo la trilogia in VHS del 1995 (thx digitally mastered, pan&scan italiana), la trilogia in VHS del 1997 (edizione speciale, pan&scan italiana) e la trilogia in DVD del 2004 italiana.
    Se necessario, posso allegare foto per provare il tutto.
    Sono dispostissimo a rimanere in seed durante il giorno.
    Grazie mille.
    P.S: Esiste per caso anche una cosa simile riguardo agli altri due film?

    Rispondi
    • Evit

      19 Agosto 2013 alle 15:42

      Gli altri due film non sono ancora stati realizzati semplicemente perché il lavoro di ricostruzione vera e propria è a cura di Harmy (vedi la storia di questa preservazione) che ha fin’ora terminato solo il primo film in HD. Dovremo avere pazienza per gli altri ma arriveranno e noi ne cureremo la versione italiana non temere.
      Per i requisiti e l’accesso al film ti faccio contattare da Leo direttamente.

      Rispondi
  • Norman

    26 Agosto 2013 alle 15:07

    Ciao ragazzi sono sempre io, e scrivo per farvi i complimenti per l’edizione italiana!
    Ho notato che la traccia audio italiana, presa dai DVD del 2006 è un po’ “ovattata”, forse perchè l’hanno prelevata da vecchi nastri non tenuti benissimo, forse vecchi master per VHS degli anni 80.
    Ho provato quindi ad acquisire la traccia audio delle VHS THX del 1995, quelle “rimasterizzate”, e ho notato che la qualità è di gran lunga migliore di quella dei dvd.
    La traccia era in stereo hi-fi codificato in dolby surround, ho acquisito la cassetta al pc da un registratore a 6 testine stereo hi-fi. La traccia è stata poi da me lievemente ripulita, normalizzata e sincronizzata con la versione despecializzata.
    Infine l’ho codificata in un file AC3 a 448kbps in Dolby Surround 2.0, in modo che un decoder ProLogic sia in grado di discretizzare i 4 canali della traccia codificati a matrice nell’audio stereo.
    Tutta questa spataffiata era solo per sapere se per caso eravate interessati al file, magari per la versione Blu-Ray che avete intenzione di fare. Ve lo passerei più che volentieri, è il minimo per il lavoro che avete fatto!

    Rispondi
  • Pepe

    30 Agosto 2013 alle 12:10

    Posso essere contattato anche io? Possiedo la trilogia sia in VHS versione remastered sia in DVD (non so più quale versione rieditata, comprata in edicola…. non potevo pagare full price quello scempio >_< )
    Posso chiedervi come avete fatto per i sub delle parti in lingua aliena? spero tanto con sub soft-coded, così non ne risente la visione nel caso uno volesse godersi il film in lingua originale…
    C'è modo di avere anche i contatti di Norman per la traccia audio che ha estratto??
    Ragazzi non vedo l'ora di poter rivedere questo capolavoro, in una versione riportata al glorioso originale…. grazie a tutti per il fantastico lavoro che avete fatto e che state facendo!

    Rispondi
  • Antonio L.

    1 Settembre 2013 alle 14:26

    Gira voce che la Disney intenda pubblicare i film di Guerre Stellari senza le famigerate modifiche delle edizioni speciali. Ho letto la notizia su DVDWeb.it. Voto Harmy come supervisore a queste edizioni, se mai usciranno le potremo chiamare “Miracle Edition”. Non sarebbe una splendida notizia?!?

    Rispondi
  • Antonio L.

    6 Ottobre 2013 alle 13:25

    Ricordo ancora le discussioni in videoteca con gente che diceva che la videocassetta era difettata perché “è tagliata sopra e sotto”, non sono mai riuscito a convincere le persone che una VHS con le bande nere è merce preziosa. In realtà da bambino (avevo forse 5/6 anni) domandai a mia madre perché il film alla tv (ricordo che era un western di quelli girati in Techniscope 2,35:1) aveva due striscie nere sopra e sotto. Lei mi rispose semplicemente una cosa tipo “la forma dei film al cinema è diversa dalla tv”. E mia madre non capisce niente di formati e roba simile. Si tratta solo di ragionare un po’. Scusate questa digressione.

    Rispondi
    • Leo

      6 Ottobre 2013 alle 13:32

      Tua madre aveva perfettamente capito il nocciolo della questione, usando un po’ di buon senso e dimostrando di saper osservare. Al contrario di tantissime persone oggi che comprano le tv in 16:9 e lasciano tutto in stretch automatico con risultati orribili. Mi verrebbe quasi voglia di prenderli a schiaffi e di portarli poi in una classe d’asilo, dove insegnano la semplice geometria utile a comprendere le proporzioni di un’immagine!! Sistema la tv, imbecille, non vedi che Franco Oppini sembra Aldo Fabrizi??!??

      Rispondi
  • Alex

    3 Novembre 2013 alle 00:31

    Ciao a tutti! Anch’io vorrei essere contattato per poter scaricare guerre stellari despecializzato. Possiedo ancora la vhs cbs-fox del 1991 che ho guardato centinaia di volte da ragazzo, a cui nel tempo si sono aggiunte le varie edizioni successive della trilogia in vhs, dvd e blu ray.
    La possibilità di rivedere questo classico film come l’ho visto la prima volta (ma in widescreen e con una migliore qualità video) e senza le brutte aggiunte digitali, i colori sballati e il doppiaggio “rattoppato” è davvero un sogno che si realizza.
    Un grande plauso a tutti coloro che si sono impegnati a ricreare l’originale localizzazione italiana (e all’autore della versione “despecialized” ovviamente).

    Rispondi
  • Jastinpio

    2 Gennaio 2014 alle 23:17

    Ciao,
    Ho scoperto solo oggi il vostro sito e questa incredibile iniziativa. Fare i complimenti è riduttivo…
    Io posseggo l’ultimo cofanetto, quello con i 9 blu-ray.

    Rispondi
      • Valentina

        7 Gennaio 2014 alle 14:19

        Pur possedendo il cofanetto VHS “masterizzato THX in digitale” (sopra c’è scritto copyright1995), nel 2005 comprai il cofanetto DVD della trilogia (ovviamente la classica) convinta che avrei rivisto i miei adorati films in qualità superiore… mi metto a guardarlo e noto che effettivamente tutto è più nitido e pulito, che bello! ma… cosa vedo? un “dinosauro”? un Jabbah computerizzato (e pure sproporzionato)? no, non è possibile! che delusione! OK, rivedo tutti i films e archivio l’acquisto.
        Nel frattempo l’avvento del Blue-ray ha prodotto numerose nuove uscite, ma mi sono guardata bene dal comprarle sapendo cosa mi aspettava.
        Ebbene, ieri sul canale satellitare “dedicato” ho rivisto gli episodi classici (non ho saputo resistere, confesso): ho digerito con difficoltà tutte le aggiunte e al termine de “Il ritorno dello Jedi” (chissà perchè mi aspettavo ancora la simpatica canzoncina degli orsetti… ) è apparso il fantasma di quel tizio che interpreta Anakin Skywalker da giovane! Me l’ero dimenticato! Ho tirato un cuscino sullo schermo!
        Così ho deciso di cercare su internet se esisteva una versione “pulita” di GUERRE STELLARI ed ho trovato voi!

      • Evit

        7 Gennaio 2014 alle 16:01

        Ciao Valentina, benvenuta nel mio blog. Ti ho appena inviato una email in merito. Mi dispiace per la tua delusione nell’aver rivisto le versioni aggiornate di Guerre Stellari, qui comprendiamo tutti come ti sei sentita! Il volo del cuscino al termine del ritorno dello jedi è ahimé una risposta emotiva adeguata. Io mi sono trattenuto, limitandomi a bestemmiare!

      • Valentina

        8 Gennaio 2014 alle 19:22

        Ho appena finito di guardare il vostro GUERRE STELLARI “despecializzato”. Che dire… ECCEZIONALE!
        Grazie davvero ad Harmy a Leo e a voi tutti per l’enorme lavoro che vi siete sobbarcati per la gioia di noi “piccoli e insignificanti” fans! 😉

      • Valentina

        9 Gennaio 2014 alle 10:28

        Ha fatto velocissimo (una sola notte per 8 GB) e all’inizio del film è TUTTO scritto in italiano anche la scritta GUERRE STELLARI