VHS INFERNO: Ritorno al Futuro – Parte II

bttf2
Dopo la rubrica “Disc Inferno” forse è il caso di conteplare anche una “VHS Inferno” visto che, con il mio collaboratore Leo, ci imbattiamo sempre più spesso in atroci edizioni VHS fatte a risparmio e con i piedi, dove scompaiono le localizzazioni (ovvero quelle scritte che al cinema apparivano in lingua italiana al posto di quelle in inglese), dove talvolta scompaiono i sottotitoli e dove tutto questo succede a Ritorno al Futuro – Parte II
Spilucchiamolo in tutta la sua atrocità:
Sono scomparsi tutti i titoli in lingua italiana che erano presenti nel “master” italiano di questa pellicola, quindi “Ritorno al futuro” diventa “Back to the future” ed tutto è sottotitolato elettronicamente.
bttf2-incastrato
La sottotitolazione, come avevamo già visto in passato, fa schifo! Con quel leader della banda che dice “ero incastrato” invece di “sono stato incastrato”.
Inoltre potrete notare che mancano anche i due punti tra “banda” ed “Ero”, hanno lasciato lo spazio ma quando la fabbrica di videocassette attende per far partire la produzione alle 4 del mattino non c’è neanche un secondo da perdere!
(nota: questa versione passa spesso anche su Italia 1)
NcFly
I sottotitoli cambiano di colore a seconda della scena e sono pieni di refusi. In questo caso abbiamo un “NcFly” al posto di McFly. Stavano dattilografando con i piedi per scommessa?
bttf2-licenziato
Oltre che atroci, i sottotitoli non si curano neanche della parte audio del film doppiato che in quella scena ripete: “lei è licenziato” (e non “sei licenziato“).
bttf2-allaprossima
Questi sottotitoli spostati troppo in basso e tagliati… ah, che fastidio!
bttf2-fine
Un po’ più vicino al bordo no? Ahhh, che fastidio!!! Poi il numero romano III si legge “parte terza” e non “parte 3“; O dite “Ritorno al futuro 3” oppure “Ritorno al futuro – parte III”, del resto nei titoli all’inizio del film era sottotitolato proprio come “Ritorno al futuro 2”, neanche un minimo di coerenza! Ma che, sul finale di un lavoro di sottotitolatura da 5 minuti ci hanno lavorato dieci persone diverse?
Mi fanno notare, inoltre, che hanno scritto FUTORO al posto di FUTURO. Cani!!!
L’assoluta inconsistenza dei colori e dei caratteri di stampa è ancora più fastidiosa della decentratura sui sottotitoli finali, ma non peggio degli errori di traduzione, qualcuno si era proprio “incastrato” in quelli.
Se ci aggiungiamo poi errori di battitura completiamo il quadro di una caramellosa, merdosa, versione VHS dove quasi ogni singola scena sottotitolata è venuta male, credo che questo meriti un qualche tipo di premio.
Buonianulla, fannulloni!
 
Intanto alla Universal, negli USA, dove producono i sottotitoli per le versioni straniere…
infinite monkey theorem simpsons

Docente e blogger bilingue con il pallino per l'analisi degli adattamenti italiani e per la preservazione storica di film.

47 Comments

  • Double-E

    15 Ottobre 2014 at 10:29

    Leggo male io oppure nell’ultima immagine nel sottotitolo è scritto “Ritorno al futOro – Parte 3”?Complimenti per il blog, davvero ben fatto!

    Rispondi
  • Antonio L.

    15 Ottobre 2014 at 15:03

    Evit vorrei sapere da quale VHS avete tirato fuori queste mostruosità, così da evitarne l’acquisto futoro, ehm futuro 😀 Io ho la prima edizione in VHS del primo film edita da CIC Video (bellissima, ricavata dal master italiano con tanto di scritta “Ritorno al futuro”), penso che comprerò le altre due per collezione ma non vorrei imbattermi in quella che avete visto voi.

    Rispondi
    • Evit

      15 Ottobre 2014 at 15:11

      Sono contento che almeno esistano versioni con la localizzazione italiana, avevo timore che fossero effettivamente scomparse per sempre come molte versioni di Kubrick (devo ancora controllare se il bluray le preserva). Quelle che hai sono le uniche che ti servono, per carità non comprarne altre!
      Non saprei l’origine di questa VHS, non ho altri dati in merito oltre alle immagini fornite. Il terzo film invece ce l’ho con la localizzazione italiana. Il primo è identico a questo secondo (scritte in inglese) ma non ho visto alcun sottotitolo, forse non c’erano scene che li richiedessero. Sul finale compare “to be continued…” che apparve solo nelle versioni VHS negli stessi anni in cui stava per uscire il secondo film.

      Rispondi
  • Luke

    15 Ottobre 2014 at 21:22

    Io ho tutte le vhs con i crediti e i sottotitoli in italiano, prese da mio padre fra il ’90 e il ’91. Non le darò via neanche se mi ammazzano. Appena avrò un po’ di tempo farò il riversamento delle scene con i titoli e le caricherò su YouTube (se non le bloccheranno per il copyright).

    Rispondi
  • michelet

    17 Ottobre 2014 at 00:48

    Confermo, anche se vado a memoria perche’ non ce l’ho sottomano, la mia cassetta di Ritorno al Futuro 2 non aveva questi strafalcioni. Era la prima stampa appena uscita in home video. L’apoteosi fu la videocassetta di Roger Rabbit. Fu quasi un caso mediatico. I titoli di testa del cartone animato che apre il film furono rimpiazzati dai cartelli “primo tempo” e “secondo tempo”

    Rispondi
  • michelet

    18 Ottobre 2014 at 05:38

    Tra l’altro quel “Alla prossima avventura” non si puo’ vedere. Non era tradotto cosi’ ‘to be concluded’ ne’ nella cassetta originale della UIP, ne’ al cinema. Sulla cassetta che hai tu alla fine del teaser di “Ritorno al futuro parte III” la dicitura “Attualmente in lavorazione” come appare? A quel tempo l’unica casa che usava il master americano era la Warner. Le altre nella stragrande maggioranza trasferivano il master con i titoli e le scritte in Italiano. Aneddoto interessante: dopo l’annuncio che il numero 2 fosse in lavorazione aggiunsero alla fine di Ritorno al Futuro un “Continua—>” (solito font) tra l’ultima scena e i titoli di coda, in alcuni passaggi televisivi. Tuttavia la prima tv, che ando’ in onda su raiuno quando ancora la rai faceva solo una pubblicita’ tra primo e secondo tempo, ed e’ quella che ho io, non credo lo riportasse pero’.

    Rispondi
    • Evit

      18 Ottobre 2014 at 10:59

      Non c’è l’attualmente in lavorazione ma ho il sospetto che questo cesso di VHS sia stata “croppata” per dare l’illusione di un widescreen, magari lo ha fatto qualche gonzo sul suo PC.
      La ricordo anche io quel “attualmente in lavorazione” (dalle prime VHS sul mercato). Questa secondo me è una riedizione tardiva (e tardona) di qualche “box-set” della trilogia.

      Rispondi
    • Evit

      6 Maggio 2015 at 18:54

      Vabbè, le serie non fanno quasi testo a “Doppiaggi Italioti”. Purtroppo per me ho a stento tempo di rivedere film per recensirli, non ho modo di andare a castigare con regolarità anche le serie TV, specialmente le sit-com (che come genere detesto e quindi ignoro), anche perché oggi ne esistono così tante che ci sarebbe da impazzire.

      Rispondi
    • Evit

      6 Maggio 2015 at 18:55

      Comunque stanno pigliando una fissazione per questi cibi stranieri lasciati in inglese, quasi fosse un grave peccato adattare o tradurre tali vocaboli, dovessimo mai togliere niente a qualcuno se il twinkie lo presentiamo come plum cake!

      Rispondi
    • Evit

      6 Maggio 2015 at 19:15

      Sono cambiati i tempi, adesso la gente guarda anche l’originale e va a rompergli il cazzo e chi lavora a queste cose, invece di dire “hai finito di rompere il cazzo, bob”, con il tempo si adegua alle lamentele più lagnose e finiamo con cose tipo “non traducete nessun alimento”, ci manca solo “mineral water” tra un po’… non parlo perché conosco i fatti, è solo una supposizione.

      Rispondi
  • Matt

    6 Maggio 2015 at 19:22

    Senza conoscere i fatti è sicuro: si sono rotti gli zebedei e si adeguano come hai detto tu…….ma non se può più!!! W la Rivolution!!!!! Ci dobbiamo ribellare!!

    Rispondi
  • Leo

    22 Ottobre 2015 at 01:57

    Visto stasera i primi due film al cinema per l’anniversario, sul primo niente sottotitoli, sul secondo ce n’erano tanti che non ricordavo aver mai visto… non avendo il bluray non so se è da lì che vengono. Ho notato un errore goffo quanto bizzarro: nel secondo film, quando Marty vestito di pelle nera entra al ballo della scuola, si vede scritto “Enchantment under the sea dance” e il sottotitolo traduce “Pesce sotto il mare” !! Curioso che abbiano ripetuto l’errore della sorella di Marty all’inizio del primo film.

    Rispondi
  • Gabriele Bianchetti

    22 Ottobre 2015 at 07:30

    Volopattino…
    in un mondo (quello di adesso), in cui viene tenuto in inglese ‘spring roll’ (che poi cavolo, al massimo mettete la parola cinese chunjuan 春卷, anzi no, viste la pronuncia media italiana delle lingue straniere), non riuscirei mai e poi mai a immaginarvi un termine simile tradotto IN ITALIANO!
    Adesso, se l’originale hoverboard non fosse lasciato in originale, le sedi del doppiaggio sarebbero messe a ferro e fuoco da bimbiminkia che vogliono ‘phedeltà allo rijynale!!!111!!!’.

    Rispondi
    • Leo

      22 Ottobre 2015 at 10:14

      Sai, l’intelligenza dei doppiaggi di una volta a volte si percepisce a posteriori. Se ci fai caso, quando Marty solleva il giocattolo, dice entrambe le cose, dice “Un volopattino hoverboard” che ha senso perché fa prima capire cos’è, e nel frattempo legge ciò che il personaggio sta effettivamente leggendo, perché vediamo la scritta “Hoverboard” in primo piano.
      Solo una piccola cosa ancora che è rimasta in lingua originale mi ha fatto fermare mezzo secondo ieri sera… ma posso capire perché è rimasta, il labiale lì era molto preciso e chiaro, in primo piano. Mi riferisco alla scena alla fine del film, quando la Delorean è sparita dopo essere stata colpita dal fulmine, comincia a piovere a dirotto, e arriva l’uomo vestito di nero, che a domanda “lei chi è??” risponde con “Western Union”, che non è proprio immediato, se non fosse che subito dopo tira fuori un plico e lo fa firmare.

      Rispondi
  • Andrea87

    22 Ottobre 2015 at 15:27

    in dvd dovrebbero aver rifatto tutti i sub con il font classico dei “sottotitoli da dvd”.
    Lo so perchè qui c’è un canale locale che trasmette (ad ufo presumo) il primo film a rotazione continua quando hanno uno slot libero (praticamente hanno 2 ore buche e mandano il film, appena finisce ricomincia fino al raggiungimento delle 2 ore e poi tagliano di netto passando al programma successivo) ed usano chiaramente il dvd…
    ovviamente ogni volta che lo becco non posso fare a meno di riguardarlo 😀

    Rispondi

Rispondi