[Italian credits] The Jackal (1997)

the-jackal-universal-1998
La versione localizzata di questa settimana proviene da una VHS vissuta, trovata sepolta dalla polvere e dalla muffa di un mercatino, del film The Jackal (id., 1997) di Michael Caton-Jones, con Bruce Willis e Richard Gere.
La videocassetta è un’edizione Universal / CIC Video del 1998.
Remake del film Il giorno dello sciacallo (The Day of the Jackal, 1973) di Fred Zinnemann, tratto a sua volta dal romanzo omonimo (The Day of the Jackal, 1971) di Frederick Forsyth (Mondadori 1972), la storia presenta il fenomenale killer noto come the Jackal (Bruce Willis) che viene reclutato dalla mafia russa per uccidere un pezzo da novanta della politica americana. Il direttore dell’FBI Carter Preston (Sidney Poitier) prende una decisione sofferta: per combattere un assassino serve un altro assassino. Così recluta il terrorista dell’IRA Declan Mulqueen (Richard Gere).
Purtroppo i titoli di testa hanno una pessima qualità ma è proprio l’originale ad essere così, visto che le scritte si sovrappongono a filmati d’epoca.

Titoli di testa

jackal_a
jackal_b
jackal_c
jackal_d
jackal_e
jackal_f
jackal_g
jackal_h
jackal_i
jackal_j
jackal_k
jackal_l
jackal_m
jackal_n
jackal_o
jackal_p
jackal_q
jackal_r
jackal_s

Sottotitoli

jackal_t
jackal_x
jackal_w
jackal_v
jackal_u

Titoli di coda

jackal_01
jackal_02
jackal_03
jackal_04
jackal_05
jackal_06
jackal_07

NdR: ho da aggiungere solo una cosa che ormai è un tormentone così frequente che ne ho fatto un affettuoso meme da usare alla bisogna…
aggiornare-il-genna

L.
P.S.
Se simili resoconti vi interessano continuate a seguirci ogni venerdì qui su Doppiaggi Italioti e vi invito a venire a trovarmi anche sul mio blog Il Zinefilo: viaggi nel cinema di serie Z.

– Ultimi post simili:

3 Comments

  • Cassidy

    3 Marzo 2017 at 16:46

    Non è nemmeno tra i miei film di Bruce Willis, preferiti, consideranto che mi piacciono (quasi) tutti, ho trovato più interessante la tua ricerca dei titoli di testa 😉 Cheers

    Rispondi
    • Evit

      4 Marzo 2017 at 01:29

      Ai fini della ricerca e della preservazione spesso ci capita di salvare/registrare/archiviare anche film che altrimenti saremmo felici di ignorare beatamente.
      Questo film in particolare non lo vedo da anni, non ricordo di averlo odiato ma neanche di averlo mai voluto rivedere. Penso che all’epoca a nessuno interessava vedere un Bruce Willis “cattivo” e Richard Gere dava i suoi ultimi colpi prima del tramonto finale e del dimenticatoio dove andare a meditare.
      Però effettivamente all’epoca sembrava il nuovo film che nessuno doveva perdersi (secondo i pubblicitari).

      Rispondi

Rispondi