[VIDEO] Non comprate quel biglietto #19: "Alien: Covenant"

Per coloro che seguono le nostre discussioni di svago cinematografico, è arrivato il nuovo episodio della rubrica non comprate quel biglietto, oggi dedicata ad Alien: Covenant.
copertina
Dell’adattamento e del doppiaggio italiano di Covenant invece ho già parlato nel mio ultimo articolo Alien Covenant e gli idiotismi della traduzione italiana moderna.
Altri articoli e recensioni “aliene”:
Alien (1979) – L’alieno è siliconato (articolo sull’adattamento italiano di Alien)
Aliens – scontro finale (1986) (articolo sull’adattamento italiano di Aliens)
Videocommento a PROMETHEUS  (dalla nostra serie  “i videocommentatori”)
Alien Covenant – La recensione nuclearizzata (recesione del film sul blog Il ZinefiloViaggi nel cinema di serie Z)
e per chi sa leggere l’inglese, questa splendida e comica disamina del film dal blog Cinewipe che vi consiglio caldamente:
Alien: Covenant review – An ungodly hybrid

Docente e blogger bilingue con il pallino per l'analisi degli adattamenti italiani e per la preservazione storica di film.

12 Comments

  • Lucius Etruscus

    31 Maggio 2017 at 08:47

    M’avete fatto ammazzare, e anzi siete stati troppo “gentili”: se aveste fatto un commento composto da 30 minuti di pernacchie lo stesso sarebbe stato troppo “di classe” per questo film 😀
    Concordo pienamente: era dai tempi di “AVP2” che non vedevo un film del brand Alien di qualità così infima, eppure gli sono grato: dopo “Alien: Covenant” tutti gli episodi poco riusciti della serie mi sembrano capolavori! 😀 Il giorno dopo averlo visto al cinema in TV ho rivisto “Alien Resurrection”: dopo vent’anni ho moooolto rivalutato quel film…
    Per finire, nella mia disamina della Biblioteca di David ho parlato di papiri e pergamene… ma mai avrei pensato alla carta igienica aliena! Mi sembra la soluzione perfetta ^_^

    Rispondi
    • Evit

      31 Maggio 2017 at 08:50

      Dopo aver visto Covenant, Oscar retroattivo a tutti i seguiti sfortunati di Alien. Comunque è vero, siamo stati molto buoni e ci siamo dimenticati anche di parlare di una cornucopia di altre stronzate, il film ne aveva così tante che era impassibile ricordarle tutte, ma non temere… appena esce in blu ray ne faremo un commento come facemmo per Prometheus. Una risata lo distruggerà!

      Rispondi
      • Lucius Etruscus

        31 Maggio 2017 at 08:54

        Infatti non ricordo l’ultima volta che ho riso tanto al cinema! 😀
        Non ricordo i nomi perché Scott butta personaggi a cazzo fregandosene altamente, ma c’è la “dottoressa” demente che prima tocca tutto il sangue poi dice “Non toccare niente”. Ecco, in quella scena l’apice assoluto è quando esce l’Alien-Muppet dalla schiena e la dottoressa entra col fucile… e scivola mancando la mira! Dio, ho riso così forte che in sala ho sovrastato l’audio del film 😀
        E quando esce l’alieno ADULTO invece del chestburster? Sembrava Mel Books 2.0 e pure lì ho riso di brutto.
        Ovviamente risate amare, davanti al triste spettacolo delle ondate di letame che Ridley ha riversato sulla saga. Sapere che Covenant è già ufficialmente fra i 10 maggiori flop della storia del cinema mi riempie di gioia!

        Rispondi
          • Lucius Etruscus

            31 Maggio 2017 at 09:12

            Quei film mi mettono solo tanta rabbia, perché speravo in qualcosa di minimamente dignitoso invece sono peti a ciel sereno. Da Scott invece mi aspettavo il peggio possibile… e sono stato battuto 😀 A quel punto non c’è più rabbia, ma solo tante risate…

          • Lucius Etruscus

            31 Maggio 2017 at 09:16

            Noooo dubito fortemente che lo vedrò mai! Ho provato per vent’anni a vedere l’originale cercando disperatamente di farmelo piacere («Se milioni di persone nel mondo dicono di adorarlo, perché a me fa dormire? DEVE piacermi!») non ci penso minimamente a sporcarmi gli occhi con questa inutile sgommatina fatta solo per strappare soldi ai fan. Aspetto comodamente il tuo commento ^_^

Rispondi